News del sito

Essere gentili verso gli altri: un modo per aumentare il proprio benessere

 
Picture of Micaela Di Consiglio
Essere gentili verso gli altri: un modo per aumentare il proprio benessere
by Micaela Di Consiglio - Friday, 1 March 2019, 11:36 AM
 


Chi non conosce persone estremamente ostili, non empatiche, che non riescono ad intrattenere rapporti con gli altri?

Ebbene, una recente ricerca (Mongrain et al., 2018) condotta da un team dell’Università di York ha dimostrato che l’empatia non solo può essere insegnata attraverso l’adozione di strategie quotidiane, ma può anche incrementare il livello di benessere personale.

La ricerca: 640 persone affette da depressione lieve sono state coinvolte in uno studio che aveva lo scopo di incrementare i comportamenti compassionevoli verso gli altri. È stato formulato il cosiddetto “Programma di Intervento per la Compassione”, che prevedeva l’esecuzione di 3 esercizi attraverso una piattaforma online volti ad aumentare le azioni di gentilezza e compassione verso gli altri. Nello specifico, gli esercizi erano:

  1. Meditazione su amore e gentilezza: era previsto l’uso di frasi meditative per incrementare sentimenti di affetto e compassione verso se stessi o gli altri. Ai partecipanti veniva richiesto di meditare per 10 minuti su frasi come “Puoi essere felice”, “Puoi essere al sicuro” mentre attuavano esercizi di respirazione.

  2. Atti di gentilezza: prevedeva la pratica reale di azioni gentili all’interno di relazioni personali che i partecipanti volevano coltivare. La richiesta era di pensare a qualcuno di importante per loro (un familiare, un buon amico) e di dimostrargli aiuto e amore.

  3. Riflessione interpersonale: costituiva l’esercizio di controllo. Ai partecipanti era richiesto di pensare a un’interazione con qualcuno di significativo che avevano avuto durante il giorno.

Durante lo studio, è stato monitorato il tipo di rapporti e interazioni che le persone coinvolte nello studio avevano con gli altri, per evidenziare se ci fossero cambiamenti durante lo svolgimento del percorso. I risultati hanno mostrato che l’esercizio “Atti di Gentilezza” ha generato una riduzione dei sintomi depressivi e un incremento nel livello di soddisfazione della propria vita.

Queste evidenze sono in linea con altri ricerche che hanno dimostrato che essere gentili verso gli altri riduce le reazioni che si generano nel cervello in risposta alla sofferenza, sia altrui che personale. L’allenamento alla gentilezza potrebbe quindi essere utilizzato non solo per combattere fenomeni come il bullismo e i comportamenti antisociali, ma anche per incrementare il benessere personale.

Bibliografia

Mongrain, M., Barnes, C., Barnhart, R., & Zalan, L. B. (2018). Acts of kindness reduce depression in individuals low on agreeableness. Translational Issues in Psychological Science, 4(3), 323-334. http://dx.doi.org/10.1037/tps0000168